Ecografia Muscolo-Scheletrica

L’ecografia muscolo scheletrica, come altri tipi di ecografia (cardiologica, urologica, internistica) è una metodica di imaging che viene utilizzata per valutare accuratamente le strutture muscolari, tendinee e miotendinee permettendo di distinguere con precisione le diverse componenti anatomiche. Grazie all’esame ecografico è possibile oggettivare la tipologia, la dimensione, lo stato e la gravità del processo patologico/lesione, e tale reperto risulta essere di fondamentale importanza per identificare una diagnosi e per valutare le varie fasi del tessuto durante il processo di guarigione. L’esecuzione di un’indagine ecografica durante una visita specialistica Fisiatrica risulta di fondamentale importanza per poter confermare la diagnosi clinica, e per poter indicare con precisione ed accuratezza il percorso terapeutico-riabilitativo da seguire.

L’ecografia muscoloscheletrica, sfruttando l’utilizzo di sonde lineari ad alta frequenza di ultima generazione, risulta essere un esame indolore, non dannoso per la salute in quanto non vi è emissione di Raggi X, accessibile a tutti (bambini, donne gravide, portatori di pacemaker o protesi metalliche), economico, eseguibile in ambiente ambulatoriale, di lettura immediata dando in tal modo una risposta al quesito diagnostico in tempo reale e ripetibile nel tempo per valutare l’evoluzione di una patologia. Inoltre, a differenza degli alri strumenti di imaging radiologica, offre la possibilità di ottenere immagini in dinamica, cioè in movimento, ad esempio per valutare lo scorrimento dei fasci muscolari o dei tendini durante la contrazione o durante i movimenti passivi.